Strike

Strike


Lo Strike nasce da un’idea di Enrico Olivieri, fondatore del progetto Strike, esperto di biomeccanica e fisiologia del movimento, presenter nazionale ed internazionale. Il metodo si basa sulla geniale e sapiente fusione di più tecniche, che derivano dalla preparazione atletica, dallo yoga e dal bilanciamento posturale.
La lezione fluisce attraverso quattro fasi fondamentali, che ci portano da un lavoro dinamico e carico di energia della prima fase, a un riallineamento posturale e allungamento muscolare nell’ultima.
Il metodo si struttura quindi in:
F1 DYNAMIC
F2 POWER
F3 ABILITY
F4 BALANCE

Caratteristica unica e inconfondibile di questo nuovo allenamento sta nel fatto che il lavoro eseguito durante la lezione si concentra sull’addome, ma interessa, di riflesso, tutto il resto del corpo.
La parete addominale è chiamata a una continua e costante contrazione in sinergia con gli altri gruppi muscolari. Una proposta motoria completa, efficace e armoniosa chiama sempre in causa un lavoro sinergico, in modo che i benefici non rimangano circoscritti alla zona che lavora di più, ma si estendano anche alle zone vicine.
Strike: un’attività funzionale
Lo strike rientra a pieno diritto nelle attività funzionali che, coinvolgono la struttura umana a 360°, andando a migliorare non solo gli aspetti di forza, resistenza, velocità, ma anche di equilibrio, coordinazione, attenzione.

Caratteristica inconfondibile degli allenamenti Strike è l’utilizzo di un attrezzo geniale. Gli esercizi previsti nell’universo Strike sono tutti a corpo libero, con il supporto di una coppia di attrezzi leggerissimi, denominati MOMA (movement manager) appositamente creati per questo programma: delle piccole sfere di circa 9 cm di diametro, che ogni allievo tiene durante la lezione, una in ciascuna mano.
Ognuno, infatti, può trovare la propria dimensione nel mondo Strike potendo scegliere tra i vari format di lezione:
Strike Athletic con l’atletica
Strike CMBT con il combact
Strike Mad con il circuito atletico
Strike Blast con il circuito tabata
Strike Blade con la spada samurai
Strike MTB con il bilanciamento posturale dinamico
Strike Sport con la simulazione degli sport
Praticando le lezioni di Strike avremo quindi i seguenti benefici:
1 Miglioramento metabolico generale (meno grasso più muscoli)
2 Tonicità parete addominale
3 Miglioramento dell’elasticità della colonna vertebrale
4 Miglioramento della capacità meccanica nella respirazione volontaria e involontaria
5 Miglioramenti posturali
6 Entusiasmo!

ORARI LEZIONI:
Lunedì: 18.15

Per approfondimenti vai al link:

Strike: forza, tecniche yoga e postura