L’argomento di cui vorrei parlare  oggi, che applico con grande utilità nelle mie lezioni individuali in palestra, è Pancafit® ,  una panca formata da due piani d’appoggio in grado di essere regolati per diversi gradi di angolazione.

all rights reserved
a cura di Ilaria Raffaelli, Dott.ssa in Scienze Motorie

Il suo scopo è quello di agire sul corretto e bilanciato assetto posturale di tutto il corpo, nel rispetto delle catene muscolari (o meglio delle catene neuro-muscolari),  utilizzando una particolare tecnica posturale ad approccio globale.  Il suo utilizzo infatti, per essere veramente efficace, deve essere associato all’applicazione del Metodo Raggi® ; un metodo che prende il nome dal suo ideatore, il Prof Raggi, che  dopo aver subìto un grave infortunio in palestra e non riuscendo a recuperare in alcun modo dal trauma subito, decide, mettendo insieme le sue conoscenze come fisioterapista e come mezierista, di  sperimentare molteplici tecniche riabilitative su se stesso.

pancafit2

“L’ALLUNGAMENTO MUSCOLARE GLOBALE DECOMPENSATO” è proprio una caratteristica e peculiarità di questa metodica al fine di poter coinvolgere tutte le catene muscolari all’unisono. Anche la catena respiratoria deve essere infatti inevitabilmente coinvolta ad ogni atto respiratorio in relazione alle altre catene e in modo “decompensato”; questa modalità fa sì che anche la componente emozionale sia coinvolta.

A cosa serve Pancafit e da chi può essere utilizzata?

Per il suo utilizzo non ci sono limiti di età e neppure controindicazioni e può essere di aiuto in tutti i casi:

• di dolori a causa di posture scorrette;

• di disagio con la respirazione;

• di traumi fisici recenti o nel passato ed accusa ripercussioni a livello fisico;

• di atteggiamenti viziati (nei ragazzi) assunti in seguito al trasporto di zaini pesanti e del lungo tempo trascorso sui banchi di scuola e sui libri,

• di necessità di allungare una muscolatura troppo rigida o bloccata;

• per stimolare e migliorare la circolazione venosa e linfatica,

• per mantenere o recuperare la mobilità articolare indispensabile per la salute del proprio fisico;

• per sperimentare una tecnica di allungamento globale più completa rispetto allo stretching tradizionale, per ottenere prestazioni sportive sempre migliori.

l Metodo Raggi® e Pancafit®  infatti agiscono sulle retrazioni muscolari, che altro non sono che un processo di “fibrotizzazione” della componente fibrotica connettivale e della componente fasciale che imprigionano i sarcomeri (unità contrattile del muscolo). Tale “fissità” o “intrappolamento muscolare” avviene sempre nella direzione del muscolo in chiusura, ossia in direzione del raccorciamento, determinando nel tempo una condizione di accorciamento muscolare che risulta irreversibile, a meno che non si ricorra all’ausilio di una tecnica ad azione globale decompensata.

In una società dove ipomobilità, posture scorrette e stress sono all’ordine del giorno è evidente che il corpo ha bisogno di un aiuto esterno per decontrarsi e ritrovare il proprio equilibrio.

889909_7c665b8d29884a22a8261d10109cc6c4mv2-jpg_srz_1216_959_85_22_0-50_1-20_0-00_jpg_srz

Piccoli ed apparentemente insignificanti traumi che crediamo risolti da tempo possono essere ragioni  di dolore e successivamente di ipomobilità. Il corpo, in sua difesa, “scappa” facendo lavorare maggiormente altri muscoli che di rimando si infiammano diventando loro stessi fonti di dolore e così via…

Con pancafit®, rispettando questo principio di causa effetto, non si sollecita direttamente la zona dolorante che generalmente, se non per traumi diretti, è una zona già stressata ovvero ipercinetica (di molto in movimento). Si tratta invece la zona di non dolore ovvero ipocinetica (di poco movimento) che è diventata tale per un malfunzionamento, dipendente da molteplici cause, da ricercare nell’esperienza vissuta di ogni singolo soggetto.

Interessanti ed utili possono poi essere i lavori da effettuare per decontrarre il diaframma che non è una zona da sottovalutare  in quanto, a causa delle sue numerose inserzioni, della sua posizione centrale nel corpo e della sua importanza funzionale, può portare a numerosissimi problemi interessando addirittura gli organi interni.

Vi aspetto, quindi in palestra, per farvi provare l’efficacia di Pancafit!

Ilaria Raffaelli, Dott.ssa in Scienze Motorie

CategoryBlog
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Logo_footer   
     © 2015 Palestra Life Wellness Club - p.iva 01480140514 Cookie Privacy

Seguici su: