Quasi tutte le persone che iniziano a praticare la corsa, lo fanno con un obiettivo comune: perdere peso.

a cura di Enrico Pellegrinelli – Professore in Scienze Motorie

Correre è un alleato per il dimagrimento, in quanto il grande dispendio energetico collegato a questa attività può aiutare a spostare l’equilibrio tra calorie utilizzate con l’attività ed assunte con l’alimentazione.

Quindi, correre può aiutare a dimagrire da due punti di vista: da una parte può rendere meno severa una dieta, poiché il bilancio calorico può essere mosso riducendo l’alimentazione o aumentando l’attività fisica, oppure, dall’altra, consente di evitare di seguire una dieta, se il sovrappeso è minimo e si segue già un regime alimentare adeguato.

I benefici della corsa fanno sì che avvenga:

•prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari

•controllo del peso corporeo

•prevenzione e cura di diabete e ipercolesterolemia

•miglioramento del trofismo osseo, minor rischio di osteoporosi

•miglioramento dell’efficienza muscolare

•minor rischio di alcuni tipi di cancro

•miglioramento dell’umore e della sensazione di benessere (grazie alla liberazione di endorfine)

Se da un lato la corsa è una disciplina salutare, dall’altro non può essere considerata un’attività completa. Tale termine, normalmente attribuito erroneamente al nuoto, indica la capacità di una particolare disciplina sportiva di migliorare tutte le caratteristiche motorie del corpo (resistenza, forza, velocità, coordinazione ecc.).

L’organizzazione mondiale della sanità ha detto che per garantire l’ottimale stato di salute e benessere, qualsiasi programma di allenamento, indipendentemente dalle sue finalità, deve tener conto dello sviluppo delle seguenti caratteristiche:

•Forza e tonicità dei muscoli della parete addominale

•Flessibilità del tratto lombo sacrale e degli arti inferiori

•Composizione corporea come rapporto tra massa magra e tessuto adiposo

•Efficienza cardio-vascolare e respiratoria

Consiglio quindi dei inserire nella scheda di allenamento sezioni di tonificazione generale (piegamenti sulle braccia, trazioni, piegamenti sulle gambe, addominali ecc.) all’inizio dell’allenamento e di terminare sempre ogni seduta con un po’ di stretching.

La corsa inoltre non è uno sport adatto a tutti e in particolari casi (eccessivo sovraccarico sulle articolazioni, sovrallenamento, corsa su terreni accidentati o su superfici particolarmente rigide, calzature non adeguate ecc.) può causare problemi di natura osteomuscolare.

In ogni caso il tuo programma di allenamento non dovrebbe crearti problemi, a meno che non vi sia la presenza di alcuni tra i sopracitati fattori di rischio come:

•sovrappeso “importante” (BMI > 28) calcola on line »

•calzature non adatte

•corsa su terreni accidentati o su superfici particolarmente rigide

In palestra vi proporremmo allenamenti da alternare alla corsa per per variare un po’ il gesto motorio ed allontanare il rischio di traumatismi da sovraccarico funzionale ripetuto.

Logo_footer   
     © 2015 O2 SOCIETA' SPORTIVA DILETTANTISTICA ARL - p.iva 01480140514 Cookie Privacy

Seguici su: